Corsi di Trattamento Manuale dei Trigger Point

Le informazioni più importanti

I corsi sul Trattamento Manuale dei Trigger Point sono rivolti a Fisioterapisti, Medici e Chiropratici. Dal 1995 ad oggi teniamo corsi conosciuti a livello internazionale sul Trattamento Manuale dei Trigger Point. I corsi sono fortemente orientati alla pratica. L’approccio sistematico al trattamento manuale dei trigger point, per come lo insegniamo noi, è stato sviluppato in Svizzera all'inizio degli anni ottanta dal Dr. Beat Dejung e un gruppo di fisioterapisti. Con il Trattamento Manuale dei Trigger Point, i trigger point e la fascia possono essere trattati in maniera efficace ed efficiente. Le conoscenze approfondite di anatomia topografica fornite durante i corsi, fondamento della palpazione, trovano applicazione pratica nelle tecniche di trattamento. I partecipanti praticano le tecniche di Terapia Manuale sui Trigger Point tra di loro e sotto la supervisione continua dell'istruttore. I contenuti teorici comprendono elementi di patofisiologia, eziologia, epidemiologia, diagnosi, diagnosi differenziale, clinica dei trigger point miofasciali, delle disfunzioni miofasciali e delle sindromi dolorose, oltre alle indicazioni e le controindicazioni del Trattamento Manuale dei Trigger Point. Verrete inoltre informati sulla pratica basata sulle evidenze scientifiche nell'ambito del trattamento Manuale dei Trigger Point e del dolore miofasciale. Nella parte di "Self-study" i partecipanti sono invitati ad apprendere autonomamente le tecniche di trattamento dei muscoli trattabili con tecniche simili a quelle illustrate durante i corsi, o coinvolti nel dolore miofasciale meno frequentemente.
Al completamento della formazione che prevede i corsi MT 1 (o Top 30 Combi), e MT 2, i partecipanti ricevono il certificato di "Terapista Trigger Point DGSA".

Tutti i corsi sul Trattamento Manuale dei Trigger Point della DGSA hanno ottenuto la certificazione EduQua.
 

MT 1

Requisiti per la partecipazione al corso

  • Il corso è rivolto a fisioterapisti, medici e chiropratici.

Durata del corso

  • 15 ore

Contenuti del corso

Il corso, della durata di due giorni, fornisce ai partecipanti le conoscenze necessarie a una gestione efficace della sindrome dolorosa miofasciale, tramite tecniche di terapia manuale applicate ai trigger point: contenuti teorici di base, e pratica delle tecniche su una selezione di muscoli del quadrante superiore del corpo. I partecipanti sono in grado di applicare con successo le tecniche e le conoscenze acquisite già al termine del corso. La parte pratica prevede l’esercizio delle tecniche di trattamento tra i partecipanti, sotto le continua supervisione dell’istruttore.

Obiettivi del corso

Al termine del corso MT 1, ogni partecipante sarà in grado di diagnosticare la presenza di un TrP, e la Sindrome Dolorosa Miofasciale, e di applicare un trattamento manuale specifico per sui muscoli del quadrante superiore presentati.

Al termine del corso ogni partecipante...

  • conoscerà la patofisiologia del dolore miofasciale e dei TrP.
  • conoscerà il pattern del dolore riferito tipico di ciascun muscolo del quadrante superiore presentati.
  • saprà localizzare con precisione i TrP, differenziare i TrP latenti da quelli attivi, e valutarne la rilevanza clinica.
  • acquisirà le conoscenze anatomiche e la capacità di palpazione necessarie per la pratica sicura ed efficace delle tecniche di terapia manuale per i TrP.
  • conoscerà le indicazioni e le controindicazioni al trattamento die TrP.
  • sarà in grado di applicare le tecniche su ciascuno dei muscoli del quadrante superiore presentati.
  • saprà riconoscere e gestire in modo appropriato i rischi e gli effetti avversi che possono verificarsi in seguito alla pratica del trattamento manuale.

MT 2

Requisiti per la partecipazione al corso

  • MT1 oppure
  • Top 30 Combi oppure
  • Top 30 MT

Durata del corso

  • 15 ore

Contenuti del corso

Il corso avanzato, della durata di due giorni, fornisce ai partecipanti un approfondimento dei criteri diagnostici, l’esame fisico e le tecniche di terapia manuale applicate ai trigger point applicate a una selezione di muscoli del quadrante inferiore del corpo. Nel contempo verranno ripresi i concetti chiave e le tecniche del corso MT 1. I partecipanti sono in grado di applicare con successo le tecniche e le conoscenze acquisite già al termine del corso. La parte pratica prevede l’esercizio delle tecniche di trattamento tra i partecipanti, sotto la continua supervisione dell’istruttore. Verrà inoltre la ripresa della letteratura scientifica più aggiornata sull’argomento.

Obiettivi del corso

Al termine del corso MT 2, ogni partecipante sarà in grado di praticare il TM con un alto livello di professionalità sui muscoli del quadrante inferiore del corpo.

Al termine del corso ogni partecipante...

  • conoscerà il pattern del dolore riferito tipico dei muscoli del quadrante inferiore del corpo.
  • acquisirà le conoscenze anatomiche e la capacità di palpazione necessarie per la pratica sicura ed efficace del TM.
  • sarà in grado di trasferire alla pratica clinica i risultati della ricerca nell’ambito del dolore miofasciale e dei TrP.

Self-study

La sezione "Self-study" prevede l'apprendimento autonomo delle tecniche di trattamento su alcuni muscoli. Nella maggior parte dei casi di tratta di muscoli più raramente coinvolti nella clinica o trattabili con tecniche simili a quelle illustrate durante i corsi. Vengono inoltre suggeriti alcuni titoli di articoli rilevanti sull'argomento. (La proporzione tra le ore di insegnamento frontale e le ore di auto-formazione rispettano le raccomandazioni del ECTS. Si considera che le ore di auto-formazione dovrebbero essere 25). La lista dei muscoli per l'auto-formazione può essere ritrovata qui.

Diploma di Terapista Trigger Point DGSA®

Al completamento di tutti i corsi sul Trattamento Manuale dei Trigger Point (MT 1 o Top 30 Combi / MT 2, ogni partecipante riceverà il Diploma di Terapista Trigger Point DGSA.

Questo sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il sito web l'utente accetta l'uso dei cookie. Politica sulla riservatezza